I "gigli" sono un originale formato di pasta, che lo chef Daniele Persegani ha scelto per questa sua ricetta: gigli toscani con pesto di radicchio e noci. Per preparare questi gigli con pesto di radicchio e noci (4 porzioni) ci serviranno: 400 g. di pasta, una ventina di gherigli di noci, un cespo di radicchio rosso, del pecorino e del parmigiano. A differenza di altri tipi di pesto (come il classico pesto alla genovese) che sono preparati esclusivamente a freddo, in questo caso il radicchio viene fatto leggermente appassire in padella con un soffritto a base di scalogno. Gli altri ingredienti (noci pestate, pecorino e parmigiano) vengono nel frattempo mescolati a parte. Una volta appassito il radicchio, aggiungiamo la nostra pasta (che avremo scolato al dente) e saltiamo il tutto per poi aggiungere (soltanto alla fine) il pesto, che non deve cuocere ma che sprigionerà tutti i suoi aromi grazie al calore della pasta. Per questa sua ricetta, Daniele Persegani utilizza la Pasta Panarese. La Pasta Panarese è una pasta di alta qualità, prodotta in Val d'Orcia, trafilata al bronzo secondo il metodo tradizionale che la rende ruvida e particolarmente adatta all'abbinamento con sughi importanti. Non solo: l'essiccatura della pasta avviene (a differenze delle paste di tipo industriale) lentamente, all'interno di appositi ambienti nei quali viene immessa aria calda a temperature mai superiori ai 50°C. Questo procedimento lento permette alla pasta di conservare tutte le sue caratteristiche organolettiche e le conferisce un sapore davvero unico. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche: -Pici all'aglione di Daniele Persegani
CONDIVIDI
La torta al nocino di Daniele Persegani è stata un vero successo e tantissimi telespettatori hanno chiesto la ricetta esatta per poter rifare a casa questo dolce delizioso. Preparare a casa la torta al nocino è molto semplice, soprattutto se si dispone di un mixer. Servirà infatti tritare per bene gli amaretti e le mandorle pelate. Noi abbiamo montato un video che riassume in pochi minuti il procedimento. Basterà seguirlo e la torta al nocino del Persy sarà per voi un gioco da ragazzi! Per questo dolce, che non prevede l'uso del lievito, Daniele Persegani utilizza uova (sia i tuorli che gli albumi), burro, zucchero, cioccolato, liquore nocino e vaniglia. Gli amaretti tritati sono un altro elemento molto importante per questo dolce, che è uno dei veri cavalli di battaglia del nostro chef. Per di più, non essendo presente la farina tra gli ingredienti, basterà scegliere degli amaretti senza farina per far sì che il dolce sia perfetto anche per chi è intollerante al glutine. Se possedete un mixer, potete usarlo per l'intera preparazione, per la quale vi occorreranno davvero pochi minuti. La cottura è in forno a 170°C per 40 minuti circa. Il risultato è un dolce che conquisterà tutti, parola di chef!
CONDIVIDI
Una ricetta facile, veloce e soprattutto deliziosa: risotto ai funghi porcini e fonduta. Il nostro chef Daniele Persegani ci svela tutti i suoi trucchi per preparare un risotto niente male, con i consigli giusti per una mantecatura a dir poco perfetta. Il risotto ai porcini e fonduta unisce sapori forti e decisi come i funghi porcini e una cremosa fonduta da leccarsi i baffi. Uno degli ingredienti segreti del nostro chef? Il burro, ideale per mantecare al meglio ogni tipologia di riso. Per il suo risotto, Daniele Persegani ha scelto il burro Lurpak, ottimo per la preparazione di risotti e, in generale, ricette dolci e salate.
CONDIVIDI
Lo chef Daniele Persegani è alle prese con un'altra delle sue ricette davvero niente male: tortelli dolci alle mele Marlene. Un dessert che ci dimostra ancora una volta quanto possa rivelarsi versatile in cucina un frutto come la mela. Se avete ospiti a tavola o se vi piacerebbe stupire piacevolmente i suoceri a cena, i tortelli dolci alle mele Marlene sono sicuramente una delle ricette più indicate. Per preparare dei favolosi tortelli dolci avete solo bisogno degli ingredienti giusti e di un po' di pazienza per stendere la pasta frolla. Ma vi assicuriamo che al primo assaggio dei tortelli capirete subito che ne è valsa la pena. Non dimenticate di prestare un'attenzione particolare alle mele con cui preparerete i tortelli. Il nostro Persegani ha scelto per la sua ricetta le mele Marlene, simbolo di qualità ed eccellenza italiana.
CONDIVIDI
Siete a caccia di un'idea per il vostro happy hour con amici? Il nostro Daniele Persegani ha la ricetta che fa per voi: crocchette di ceci con salsiccia e zafferano. Un finger food ideale da servire sulla tavola di un buffet o di un brunch. Pochi ma importanti ingredienti è il segreto per la riuscita di una ricetta stuzzicante come le crocchette di ceci con salsiccia e zafferano. Seguiamo passo passo il nostro Daniele Persegani e prepariamo le nostre crocchette di ceci.
CONDIVIDI
Lo chef Daniele Persegani prepara un secondo di pesce davvero originale: tagliata di tonno al sesamo con mele verdi e lamponi. L'abbinamento del pesce con la frutta può apparire forse bizzarro, ma in questo piatto i sapori si equilibrano perfettamente e il risultato è davvero una gioia per il palato. La preparazione è più semplice di quanto si possa pensare. È importante però che gli ingredienti siano tutti freschissimi e di ottima qualità. Vediamo come procedere, seguendo passo passo il video tratto da Casa Alice. Dopo aver tagliato il trancio di tonno in fette spesse poco più di un centimetro, le massaggiamo delicatamente con un filo d'olio extravergine d'oliva e del pepe macinato fresco. Mettiamo quindi in una ciotola le mele verdi tagliate a cubetti insieme a del peperoncino fresco tagliato a julienne e l'aceto ai lamponi (preparato frullanto dell'aceto di mele con qualche lampone fresco, sale e pepe). Passiamo a questo punto le fette di tonno nei semi di sesamo fino a ottenere una bella panatura e le cuociamo senza aggiunta di grassi in padella per pochi minuti per ogni lato, in modo che rimanga rosa all'interno. Scaloppiamo quindi e serviamo infine accompagnandolo con l'insalata di mele verdi e lamponi. Per la preparazione di questa ricetta lo chef utilizza le mele Granny Smith Marlene
CONDIVIDI
Lo chef Daniele Persegani utilizza lo speck Alto Adige IGP per preparare un succulento secondo piatto: cosce di tacchino ripiene con speck e erbe aromatiche. Si tratta di un piatto importante e ricco, nel quale lo speck gioca un ruolo molto importante sposandosi bene con la tenerezza della carne di tacchino. Dopo aver preparato con l'aiuto del mixer un profumato trito di erbe aromatiche (con rosmarino, timo, salvia, alloro e bacche di ginepro) al quale lo chef aggiunge lo speck Alto Adige IGP, Persegani si dedica alla preparazione della farcia a base di salsiccia sgranata, pangrattato, uova e parmigiano. A questo punto la coscia di tacchino va aperta per bene e stesa. Praticando delle incisioni nella parte interna, lo chef delle intercapedini che ospiteranno il trito di erbe aromatiche. Una volta riempita la coscia con la farcia precedentemente preparata, la carne andrà e legata per bene prima di cuocere in forno insieme a sedano, cipollotti, carote e olio d'oliva. Due minuti di cottura a 250° e quindi a 170° per ulteriori 60 minuti. Con le verdure cotte insieme alla carne passate al mixer, Persegani crea poi una gustosa salsa che accompagnerà la carne servita a fette circolari a mò di rollé. Vi piacciono le ricette con lo speck? Persegani vi consiglia di provare anche la sua composta di zucca con finferli e speck.
CONDIVIDI
Come si prepara il ciambellone salato con verudre e formaggi misti? Prima di tutto bisogna procurarsi una farina di primissima qualità, come quella scelta in questo caso dallo chef Daniele Persegani: farina di grano tenero 00 Molino Dalla Giovanna. E poi basta seguire le istruzioni dello chef, che in questo video reinterpreta il tema del ciambellone proponendone una versione salata con una farcitura a base di verdure e formaggi misti. A seconda dei gusti, ci si può sbizzarrire scegliendo verdure di stagione e formaggi adatti a farcire prodotti da forno, ovvero formaggi a pasta morbida. In questo caso Daniele Persegani utilizza per il suo ciambellone un misto di zucchine e peperoni e sceglie il provolone e il gorgonzola perchè il ripieno risulti saporito e cremoso. Provateci anche voi! Con la farina del Molino Dalla Giovanna, Daniele Persegani consiglia anche i suoi cannelloni verdi con castagne e taleggio.
CONDIVIDI
Lo chef Daniele Persegani utilizza le mele della varietà golden delicious di Marlene per preparare uno dei suoi dolci irresistibili: mele saltate alla cannella con zabaione. Per prima cosa le mele (complete della buccia) vengono saltate in padella insieme alla cannella, al burro e allo zucchero di canna, facendo attenzione che lo zucchero non caramelli. Utilizzando poi della pasta kataifi cotta in forno a 190° per 3-4 minuti con una spolverizzata di zucchero a velo, otteniamo dei cestini semi-rigidi. Passiamo poi alla preparazione dello zabaione (con un tuorlo, un cucchiaio di zucchero, mezzo guscio di Marsala), che verseremo abbondantemente sulle mele prima di "ingabbiarle" nel piatto con la pasta kataifi caramellata. Prova anche la ricetta dello zabaione di Luca Montersino.
CONDIVIDI
Lo chef Daniele Persegani prepara degli gnocchetti fatti in casa, o meglio "malfatti" (di forma irregolare), conditi con burro, mandorle, formaggio montasio e parmigiano. Per prima cosa lo chef lavora la ricotta (che deve essere piuttosto asciutta) con la farina, le erbette lessate (che conferiranno agli gnocchetti un bellissimo colore verde) e le uova. Da questo composto ricaveremo gli gnocchetti "malfatti". Lasciando riposare l'impasto, lo chef passa alla preparazione del condimento. In una padella si lascia sciogliere il burro e si aggiungono le mandorle a filetti e il sale. Nell'acqua bollente lasciamo quindi cadere gli gnocchetti che otteniamo lavorando l'impasto con l'aiuto di due cucchiai, a mò di piccole quenelle. Gli gnocchi cuoceranno rapidissimamente (basta aspettare che salgano in superficie): a questo punto li scoliamo e li tamponiamo con della carta assorbente, prima di impiattare con una abbondante manciata di formaggio montasio grattugiato o in scaglie, le mandorle e il burro fuso. Il risultato è un primo piatto davvero ricco e sfizioso al quale sarà difficile resistere.
CONDIVIDI
Lo chef Marco Stabile, ospite a Casa Alice, presenta una ricetta davvero originale: uovo marinato alla birra con finocchio, nocciole e arancia. Per prepararlo, lo chef lascia per una intera notte le uova crude, ancora chiuse nel loro guscio, totalmente immerse in una ciotola piena di birra. Il giorno dopo le uova, che dirante la notte attraverso il guscio avranno assorbito il sentore della birra, verranno cotte a fuoco lento (per un'ora) a bassa temperatura (64°C) nella stessa birra nella quale sono rimaste a "marinate". L'uovo così cotto viene servito insieme a un contorno di finocchi scottati, scorze di arancia biologiche e nocciole del Piemonte. Il risultato è davvero sorprendente. Per questa ricetta lo chef utilizza naturalmente uova freschissime e ingredienti di primo'ordine: la birra Pilsner Urquell, le arance biologiche, finocchi freschi, nocciole del Piemonte IGP e aceto balsamico tradizionale di Modena. Ti piacciono le ricette a base di birra? Guarda anche queste: - Dolce alla birra, cioccolato e caramello - Farrotto al pecorino, aringhe e luppolo - Tartara di fassona piemontese alla birra
CONDIVIDI
Cioccolato e frutti rossi: un abbinamento davvero goloso. Lo sa bene Daniele Persegani, che utilizza questi ingredienti per creare una torta davvero speciale. Lavoriamo per prima cosa il burro, con lo zucchero, le uova intere montate con l'aggiunta di una patata lessa che darà maggiore sofficità all'impasto. aggiungiamo quindi il latte, la farina, il cacao e il cioccolato fondente a scaglie. I frutti rossi disidratati vanno dapprima fatti rinvenire nell'acqua e quindi aggiunti al resto dell'impasto. Quando il tutto sarà ben amalgamato, il dolce è praticamente pronto. Versiamo l'impasto in una tortiera per a 160-170°C per 30-35 minuti. Il risultato è un dolce davvero squisito e soffice, con la nota un pò aspra dei frutti rossi che perfettamente si sposa alla dolcezza del cioccolato. Da leccarsi i baffi! Per questa ricetta lo chef ha usato i frutti rossi disidratati Mocerino.
CONDIVIDI
Segui Alice Tv su:
Segui Casa Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv